Ultima modifica: 4 gennaio 2018
I.S.I.S "GIULIO NATTA" > Istituto > Progetti anno in corso

Progetti anno in corso

A.s. 2017/18

Per informazioni in merito ai Progetti è possibile rivolgersi direttamente ai referenti o inviare una mail a qualita@nattabg.it (specificare nell’oggetto il/ i titoli del/i progetto/i) oppure tramite lo sportello utenti della sezione Qualità.

TITOLO DEL PROGETTO

FRUITORI DEL PROGETTO

DOCENTE REFERENTE

DESCRIZIONE PROGETTO

OBIETTIVO/I

Centro sportivo scolastico

“QUI NATTA SI GIOCA”

allievi

interessati dell’Istituto

Prof.ssa Marina

PELLEGRINI

Disciplina coinvolta: Scienze motorie e sportive

-Promuovere attività motorie sportive extracurricolari anche per allievi che abitualmente non le praticano al di fuori della scuola.

-Migliorare la conoscenza tra alunni di classi diverse;

-Approfondire la conoscenza sportiva su attività affini alle caratteristiche individuali.

-Promuovere la partecipazione alle gare studentesche provinciali.

Progetto pluriennale;

negli anni successivi si opererà sempre per gli obiettivi previsti e per la migliore definizione delle attività.

Calendario Attività:

-novembre 2017: CORSA CAMPESTRE

-dicembre 2017-gennaio 2018: TENNISTAVOLO

-gennaio/maggio 2018: PALLAVOLO

-gennaio/marzo 2018: SCI ALPINO

-febbraio/marzo 2018: NUOTO

-febbraio 2018: ORIENTEERING (da confermare)

-marzo/aprile 2018: ATLETICA LEGGERA SU PISTA

-febbraio/aprile 2018: ARRAMPICATA SPORTIVA

-gennaio/marzo 2018: BADMINTON

-aprile/maggio 2018: PALLACANESTRO 3 CONTRO 3

-febbraio/aprile 2018: AVVIAMENTO ALLA GINNASTICA ARTISTICA

Allo sviluppo del progetto contribuiscono tutti i docenti di Scienze motorie in Istituto.

Valutazione:

individuazione delle attività più vicine agli interessi degli alunni;

realizzazione di quelle possibili in Istituto;

stesura calendari dei tornei e delle esercitazioni

elaborazione questionario di gradimento

LABORAPERTO

Studenti tutor d’Istituto

Studenti di altri Istituti primari e secondari

Prof.

Franco

FOGLIENI

Discipline scientifiche

-Diffondere la cultura scientifica e laboratoriale presso i giovani studenti del nostro istituto ed esterni.

-Coinvolgere gli studenti del Natta in attività laboratoriali a contatto con un “pubblico” esterno per potenziarne le competenze comunicative.

-Dare una risposta alle richieste formative del territorio.

Progetto annuale;

durata: inverno –primavera 2018

Attività strutturate di laboratorio scientifico

(lab. biologia, chimica, microscopia, microbiologia, biotecnologie)

Risorse umane:

docenti assistenti tecnici d’Istituto

studenti tutor

ORA ECOLOGICA

Biennio ITI E LSA

Prof. Marcello MAGONI

Proporre per ogni classe prima e seconda un modulo di 3 (tre) ore da svolgersi all’interno dell’insegnamento di IRC e secondo la seguente scansione:

-introduzione al tema della cura dell’ambiente;

-pratica sul campo;

-riflessione e conclusione.

Sviluppare e consolidare negli studenti la sensibilità della cura per l’ambiente scolastico

EDUCAZIONE AL RISPETTO DELLE DIFFERENZE

Classi 3^B LSA

Prof.ssa

Alessandra

FEROLDI

Discipline coinvolte: tutte.

-Offrire una formazione specifica sulla cultura di genere.

-Favorire l’acquisizione progressiva e consapevole della corretta definizione del concetto di genere, nei suoi aspetti biologico e culturale, e dell’importanza del rispetto delle differenze in una società sempre

più composita e complessa.

-Promuovere la didattica laboratoriale e multimediale.

-Promuovere lo sviluppo di alcune competenze chiave europee; soprattutto imparare ad imparare e collaborare e partecipare.

Il progetto si propone di stimolare la riflessività degli studenti sui concetti di genere, differenza e rispetto, approfonditi nelle diverse discipline sotto più aspetti, chiedendo di interpretare gli spunti forniti e di creare un prodotto multimediale in autonomia attraverso il quale possano esprimere il proprio punto di vista.

Durata annuale, in orario curricolare ed extracurricolare.

Obiettivi specifici del progetto:

-sostenere la diversità di genere come valore per impedire la destrutturazione categoriale del maschile e del femminile;

-promuovere le pari opportunità;

-promuovere il rispetto dell’altro e comportamenti sessuali responsabili.

Metodologie: lezioni frontali, didattica laboratoriale, lavoro di gruppo; condivisione delle esperienze e delle conoscenze attraverso narrazioni. Produzione di un diario.

Vengono utilizzati strumenti di condivisione e interazione: mail di classe, Skype, Claroline.

Le ultime due ore del progetto saranno dedicate alla visione, alla valutazione e all’autovalutazione dei filmati realizzati dai gruppi.

MADRELINGUA PROGETTO

SITE PROGRAM

Studenti classi 1^, 2^. 3^ e 4^ d’Istituto

Prof.ssa Giovanna

NAPPO

Periodo ottobre 2017-maggio 2018

Attraverso l’ascolto e la lettura di fotocopie o schede, gli studenti saranno guidati dal docente in compresenza con il docente di classe ad esprimersi in lingua in modo efficace riguardo le tematiche trattate. Lavoro in coppia o in piccoli gruppi.

Fasi operative:

brainstorming su un argomento scelto;

-lettura, comprensione e discussione in classe di testi

-individuazione del lessico specifico ed in particolare della micro lingua

-discussione anche nella modalità del “dibate”.

Risorse umane: docenti di lingua straniera d’istituto

-Potenziare le competenze di

comprensione orale e

di esposizione orale;

-facilitare la discussione su argomenti dati, in particolare di articoli e brani a carattere scientifico;

-migliorare le abilità di scrittura.

PROGRAMMA GIASONE SCUOLA SICURA

Tutti gli studenti dell’istituto

Prof.

Franco

FOGLIENI

Il progetto SCUOLA SICURA, nell’ambito del quale il Programma Giasone è confluito, prevede la realizzazione di unità formative che saranno messe a disposizione della scuole del territorio per realizzare i percorsi di formazione alla sicurezza previsti ai sensi del D. Lgs 81/2008 e successive modifiche.

Per lo sviluppo dei quattro moduli 0, 1, 2 e 3, sono disponibili:

-Syllabus (conoscenze/competenze);

-Unità formative nelle singole discipline gestite dai CdC;

-materiali di studio/approfondimento;

test strutturato (32 items);

Inoltre si vuole raggiungere il possesso delle competenze seguenti (da implementare):

-Piano d’emergenza;

-BLS . Basic Life Support (Primo soccorso cardiovascolare/traumi, …);

-Campus Edu.C.A. (Laboratorio Esperienziale Sicurezza e ambiente)

Le prospettive di sviluppo del progetto: a regime tutti gli studenti dell’istituto saranno coinvolti nelle specifiche fasi del programma come di seguito specificato:

a.s. 2017/18 per le classi 1^/2^/3^ LSA e ITI conseguimento moduli M0, M1, M2 e BLS;

a.s. 2018/19 per le classi 1^/2^/3^/4^ LSA e ITI conseguimento moduli M0, M1, M2 BLS M3;

a.s. 2019/20 per le classi 1^/2^/3^/4^ LSA e ITI conseguimento moduli M0, M1, M2 BLS M3 Edu.C.A.

La valutazione delle attività proposte ed effettuate sarà evidenziata da:

-risultati test oggettivo;

-questionario di gradimento alla conclusione delle attività operative (BLA-Edu.Ca)

 

CERTIFICAZIONI

LINGUISTICHE CAMBRIDGE PET/FCE

Studenti

triennio ITI e

triennio LSA

Prof.ssa Serena CORTINOVIS

Disciplina coinvolta: inglese

Conseguimento certificazioni riconosciute internazionalmente, livello B1 e B2 European Framework

Lezioni extracurricolari a cadenza settimanale di preparazione agli esami Cambridge in totale di 20 ore (10 incontri da 2 ore).

Progetto annuale;

Durata: gennaio-maggio 2018

Risorse umane:

docenti di lingua d’Istituto e docenti esterni madrelingua

MADRELINGUA

Studenti classi 3^-4^ ITI

Prof.ssa Giovanna

NAPPO

Attraverso l’ascolto e la lettura gli studenti saranno guidati dal docente in compresenza con il docente di classe ad esprimersi in lingua in modo efficace riguardo le tematiche trattate.

Gli studenti lavoreranno in coppia o in piccolo gruppo.

Durata: da ottobre 2017 a gennaio 2018

Fasi operative:

-invio di materiale online

-lettura, comprensione e discussione in classe di testi di tipo scientifico

-individuazione del lessico specifico ed in particolare della micro lingua

Risorse umane:

docente madrelingua laureato in discipline scientifiche

docenti di lingua inglese d’istituto

-Potenziare le competenze di

comprensione orale e di esposizione orale;

-facilitare la discussione su argomenti dati, in particolare di articoli e brani a carattere scientifico;

-migliorare le abilità di scrittura.

OLIMPIADI DELLA CHIMICA e

GARA NAZIONALE DI CHIMICA

Studenti dell’Istituto

Prof.ssa Laura LORENZI

Fasi operative:

-fase di selezione interna marzo/aprile

-partecipazione alla fase regionale a Milano a Maggio

Durata: pentamestre

Dopo aver selezionato la squadra che parteciperà alla fase regionale, verranno proposte 2/6 ore di allenamento pomeridiano suddividendo gli alunni per classi di concorso:

classe A biennio ITI e Liceo, classe B triennio Liceo,

classe C triennio ITI.

Aspetti da valutare:

risultati conseguiti nelle diverse fasi delle gare.

-Confrontare le proprie conoscenze e abilità in una competizione interna e successivamente in una gara regionale.

-Accrescere la consapevolezza del valore delle proprie abilità.

COUNSELING

A SCUOLA

Studenti, genitori e docenti interessati

Prof.ssa Paola PILATO

Spazio settimanale, inteso come supporto alla persona circa difficoltà non patologiche nell’ambito delle relazioni familiari e/o scolastiche, dedicato ai ragazzi, alle famiglie e ai docenti.

L’attività del counselor si attua attraverso colloqui di counseling privati e coperti da riservatezza che mirano a stimolare consapevolezza, autostima, autonomia, risorse interiori e creatività per la ricerca di soluzioni.

Lo sportello è organizzato come segue:

utenti: alunni, genitori e docenti;

tempi: ottobre-maggio con disponibilità orientativa 1h/settimana;

spazi: un’aula riservata disponibile presso l’Istituto;

prenotazione: diretta e riservata tramite contatto mail con la Counselor P. Pilato.

Il fine generale del counseling scolastico è quello di agevolare la relazione insegnante-studente, insegnante-genitore, insegnante ed altre figure professionali, ma anche genitore-studente, insegnante-genitore e così via.

In particolare tra gli obiettivi specifici:

-sviluppo di abilità e competenze relazionali e cognitive;

-sostegno nelle problematiche legate alla difficoltà di mettersi efficacemente in collegamento con altri per costruire insieme un’esperienza di crescita serena;

-orientamento scolastico.

LABORATORI DI MATEMATICA E FISICA PRESSO L’OSPEDALE PAPA GIOVANNI

DI BERGAMO

Studenti classe 4^FLSA

Natta

Prof.ssa

Paola

PEDONE

Con un approccio ludico gli studenti affrontano problematiche matematiche e fisiche modulate a diversi livelli.

L’aspetto di questa esperienza ha, inoltre, un riscontro motivazionale sulle materie di studio di matematica e fisica, in quanto rende gli studenti protagonisti/animatori del laboratorio.

L’esperienza di incontrare ragazzi in età pediatrica (12-16 anni) ha un risvolto emozionale anche sugli studenti che entrano in contatto con questa realtà.

Durata:

novembre-dicembre 2017: preparazione;

marzo/aprile 2018: interventi in ospedale.

Aspetti da valutare:

-l’impegno e la cura nella preparazione del laboratorio;

-la presentazione durante -l’incontro in ospedale;

-la realizzazione finale di un elaborato video che testimoni l’esperienza.

L’obiettivo è quello di abituare gli studenti a parlare di scienza con un approfondimento tale da poter modulare gli argomenti trattati per ragazzi delle scuole medie e ragazzi delle scuole superiori.

In particolare tra gli obiettivi:

-approfondire alcuni aspetti del suono e della luce;

-approfondire la geometria solida;

-analizzare gli argomenti dal punto di vista di un diverso livello di approfondimento;

-esprimersi con terminologia appropriata e con una comprensione profonda degli argomenti trattati.

OLIMPIADI DELLA MATEMATICA

Studenti

Natta con particolare attitudine per la matematica

Prof.ssa Cristina FINAZZI

L’obiettivo a più lunga scadenza del progetto è quello di allenare e costruire una squadra di studenti eccellenti del nostro Istituto in grado di riportare risultati apprezzabili alle gare almeno a livello provinciale.

Fasi operative:

-raccolta adesioni e breve preparazione alla gara interna d’Istituto (Giochi d’Archimede);

-corso di preparazione alla gara provinciale di febbraio;

-eventuali ulteriori lezioni in preparazione alla gara nazionale.

Valutazione:

risultati ottenuti nelle gare;

test di gradimento.

Diffondere fra i giovani l’interesse per la matematica, mostrandone le interazioni con la realtà attraverso la risoluzione di problemi concreti.

Cogliere l’aspetto ludico e piacevole della disciplina.

ORIENTAMENTO CLASSI SECONDE CMB

classi seconde CMB

Natta

Prof.ssa

Francesca

MASCIAGA

Discipline d’indirizzo

Guidare gli alunni ad una scelta consapevole del successivo indirizzo di studi in linea con le proprie attitudini e le reali possibilità lavorative.

Permettere agli studenti un approccio con le nuove discipline di indirizzo basato su attività laboratori ali per favorire la conoscenza degli ambienti di lavoro e di alcuni insegnanti del triennio

Tutte le classi 2^CMB sono impegnati in un percorso che prevede la presentazione delle nuove materie di indirizzo attraverso attività laboratoriali del triennio e colloqui informativi con insegnanti del triennio

Durata: da novembre 2017 a marzo 2018

Impegno: una settimana per ciascuna classe seconda.

Fasi operative:

-tre esperienze di laboratorio pomeridiane;

-colloqui informativi con insegnanti del triennio in orario curricolare.

Valutazione:

questionario di gradimento.

OPEN DAY

e

MINISTAGE

studenti delle classi 3^ delle scuole secondarie

di primo grado e i loro genitori

Proff.

Monica

FANIZZI

e

Agostino

FARRUGGIA

Il progetto coinvolge tutto l’Istituto, prioritariamente le discipline con attività laboratoriale

Fornire alle famiglie e ai ragazzi informazioni utili per comprendere la nostra Offerta Formativa per consentire loro una scelta consapevole

Durata:

-due weekend dicembre 2017 per Open Day;

-dieci giorni a gennaio 2018 per Ministage.

Risorse umane:

docenti di diverse discipline, tecnici di laboratorio, collaboratori scolastici e studenti.

La valutazione del progetto viene effettuata a campione tra i genitori attraverso l’impiego di questionari di gradimento.

PARTENZE INTELLIGENTI

Studenti classi 3^ media inferiore

e genitori

Proff.

Monica

FANIZZI

e

Agostino

FARRUGGIA

Il progetto si compone di circa quattro incontri che si svolgeranno al Polaresco, divise per aree tematiche di orientamento in entrata:

-Il territorio, natura e ambiente;

-incontro docenti scuola secondaria di I grado;

-area matematica e scienze.

I ragazzi impegnati in tale attività descriveranno la loro esperienza al Natta e l’importanza dello studio delle Scienze al Tecnico ed al Liceo.

Orientamento in entrata in collaborazione con lo Spazio Informagiovani del Comune di Bergamo

CULTURA DELLA LEGALITA’: GIUSTIZIA, PERSONA, SOCIETA’

Un percorso nelle modalità della giustizia ripartiva.

Classe 4^B LSA e altre tre classi di istituti di istruzione secondaria

Prof.ssa

Alessandra

FEROLDI

Prof. Giorgio CORTESI

Il progetto, articolato in quattro fasi, si propone di far sperimentare concretamente, attraverso l’ausilio di figure esperte del sistema penale, le diverse fasi di un procedimento di giustizia riparativa, dalla norma al processo e alla riconciliazione finale tramite l’incontro tra autore di reato e vittima di reato.

Obiettivo: sperimentare tecniche e procedure all’interno di un Progetto tramite figure esperte del sistema penale

Interagire in gruppo, comprendendo i diversi punti di vista, valorizzando le proprie risorse e le altrui capacità, gestendo la conflittualità, contribuendo all’apprendimento comune ed alla realizzazione delle attività collettive, nel riconoscimento dei diritti fondamentali degli altri.

Durata:

Dicembre 2017-giugno 2018

Il percorso si articola in 5 tappe/fasi che consentono di seguire il percorso completo della norma giuridica penale, dalla sua produzione, alla sua applicazione, esecuzione e mediazione tra autore di reato e vittima di reato.

-Contribuire alla cultura della legalità, promuovendo occasioni di incontro e scambio con soggetti territoriali che si occupano di giustizia penale

-Acquisire coscienza sociale e civile imparando a riconoscere la funzione delle regole, rapportandosi con gli altri con rispetto e civiltà, senza pregiudizi e stereotipi

-Sviluppare la capacità di agire e di partecipare ai processi di cambiamento e diffusione della legalità e della coscienza civile.

NATTA JUNIOR BAND

Studenti interessati Natta che suonano uno strumento a fiato o a percussione

Prof. Marcello MAGONI

Preparazione di un breve concerto per Natale e a fine anno scolastico.

Durata: da novembre 2017 a giugno 2018

Incontri bisettimanali

Individuare, raggruppare e sviluppare le passioni e i talenti per la musica presenti in numerosi studenti per dare l’opportunità di cogliere , ancora una volta, la bellezza del condividere con gli altri le gioie e le fatiche.

Il progetto vuole inoltre aiutare i ragazzi ad avere uno sguardo più ampio sulla scuola, intesa non come centro di formazione didattica esclusivo per ciò che caratterizza l’istituto, ma come luogo di crescita personale e relazionale.

TUTOR JUNIOR

Studenti con Bisogni Educativi Speciali e, se possibile, esteso anche ad alunni con problematiche diverse

Prof.ssa Chiara FENU

Il progetto riguarda l’istituzione della figura del “compagno/compagna di scuola più grande” da individuare tra studenti delle classi del triennio e accoglie il risultato della riflessione su proposte didattico-organizzative che riconoscono il valore dell’apprendimento collaborativo e valorizzano e promuovono l’aiuto reciproco.

Il tutor:

-è un compagno più grande

conosce i meccanismi della sua scuola, le regole esplicite ed implicite

-è capace di mettersi nei panni dell’altro, conosce le difficoltà che i compagni possono incontrare nelle relazioni interpersonali e nello studio, così come i fattori che distolgono ed allontanano dagli impegni, le cattive abitudini, …

Durata pluriennale

La valutazione finale del progetto sarà effettuata attraverso:

-risultati ottenuti dai ragazzi in ambito scolastico e socio-relazionale. In questo caso sarà il CdC a valutare se l’azione progettuale sia stata valida ed adeguata a quella particolare situazione.

-il grado maggiore di competenze raggiunto dagli studenti tutor durante questo tipo di attività. Questi ultimi infatti dovranno mettere in gioco sia le conoscenze che le abilità di problem solving.

-riflessione interna al GLI

Risorse umane: studenti, docenti coinvolti, volontari e personale ATA.

-Migliorare l’accoglienza all’interno della scuola

-Facilitare le relazioni interpersonali nella scuola e nelle classi

-Favorire lo star bene con sé e con gli altri

-Promuovere forme di collaborazione, di solidarietà e di aiuto reciproco

-Valorizzare la responsabilità e la capacità di assumersi impegni

-Contribuire a creare un clima di scuola volto a fondare operativamente la comunità scolastica

-Favorire il successo scolastico e l’inclusione sociale a scuola

-Migliorare l’Offerta Formativa della scuola

NATTA FAB LAB

Arte-Natta Facendo, laboratorio d’arte del fare

Tutti gli studenti interessati

Natta

Prof. Mario

GURGOGLIONE

Il Fab lab Arte viene proposto come estensione dei laboratori ordinari di informatica-fisica-CAD e discipline come Storia dell’arte, filosofia, ecc. implementando le potenzialità espressive degli studenti.

Fasi operative:

acquisizione di un modello tridimensionale dell’oggetto tramite tre possibili modi (download, scansione e disegno 3D)

creazione di un file 3 D di stampa tramite software di Slicing Cura;

stampa del file 3 D finito e isnerito nella stampante 3D Wanhao Duplicator i3 e creazione del modello

realizzazione di oggetti legati al design attraverso l’utilizzo di materiali di recupero.

Il laboratorio prevede lezioni di disegni dal vero come base imprescindibile per la comprensione di una forma e la traduzione della stessa in un’immagine grafica.

 

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di Fab Lab Arte nell’ambito della scuola, cioè un laboratorio aperto a tutti in orario extracurricolare su uno/due pomeriggi settimanali.

Obiettivi del progetto:

-aumentare la creatività e recuperare la manualità;

-proporre progetti innovativi ai ragazzi per diffondere la cultura artistica e dei maker

SEM

Microscopia Elettronica a scansione

Studenti interessati

Natta

Prof. Ilario AMBONI

Durata: intero anno scolastico, pluriennale.

Fasi:

-Formazione studenti all’utilizzo pratico del microscopio elettronico, sviluppando le competenze necessarie ad interpretare i dati forniti dalla strumentazione.

-Apprendimento dei principi teorici.

-Svolgimento di attività di ricerca ed analisi i campioni finalizzata all’esplorazione dei possibili campi di utilizzo del SEM.

-Studenti divulgatori scientifici nell’ambito di BergamoScienza e degli OpenDay, formatori in attività di alternanza scuola-lavoro.

Risorse umane: prof. Amboni, dott. P. Zappa, E. Morotti

La valutazione pratica delle competenze acquisite e rilascio di un attestato di partecipazione per l’attribuzione del credito formativo.

-Formazione degli studenti all’utilizzo pratico del microscopio elettronico, sviluppando le competenze necessarie ad interpretare i dati forniti dalla strumentazione.

-Fornire la possibilità agli studenti di utilizzare la strumentazione in supporto al percorso multidisciplinare per l’Esame di Stato.

-Permettere agli studenti di estendere le ricerche per le materie curricolari grazie alle potenzialità del SEM/EDX, consentendo la restituzione delle conoscenze acquisite all’intera classe.

LABORATORIO DI RISTRUTTURAZIONE MOLECOLARE

Studenti interessati

Natta

Prof. Ilario AMBONI

Fasi:

-Formazione teorico-pratica sul funzionamento della strumentazione analitica del laboratorio.

-Preparazione di campioni e svolgimento di analisi sia a finalità didattiche sia per ricerca.

Durata intero anno scolastico, progetto pluriennale.

Orario definito con gli studenti.

Valutazione pratica delle competenze acquisite e rilascio attestato di partecipazione agli studenti meritevoli per l’attribuzione del credito formativo.

-Formare gli studenti sull’utilizzo di strumentazione per analisi chimica di sostanze naturali e di sintesi.

-Sviluppare le competenze per la scelta del corretto metodo analitico da utilizzare.

-Apprendimento dei principi teorici alla base degli strumenti utilizzati: spettroscopia IR, spettroscopia UV/VIS, GC, HPLC, GC-MS, HPLC-ESI-MS.

-Fornire agli studenti la possibilità di utilizzo pratico della strumentazione per attività di ricerca.

SCUOLA DI VIDEOGIOCHI

Alunni del biennio ITI

Natta

Prof.

Antonio

RINALDI

Il progetto consiste in un “corso di programmazione” il cui contenuto è mutuato pressoché interamente da un tutorial online di una società americana ricolto a bambini e ragazzi, integrato da alcuni materiali del docente proponente e finalizzato a far costruire in autonomia guidata ai partecipanti uno o più video giochi semplici ma completi e perfettamente fruibili.

Durata da novembre 2017 ad aprile 2018; una lezione pomeridiana/settimana.

Aspetti da valutare:

-assiduità nella frequenza; -impegno dimostrato;

-grado di autonomia raggiunto; -creatività nella realizzazione individuale.

Proporre agli studenti un’attività didattica a carattere ludico che, attraverso l’insegnamento guidato e basilare di un linguaggio di programmazione, stimoli il loro spirito di iniziativa, la loro creatività e nel contempo offra degli spunti per riconsiderare in maniera originale alcuni argomenti trattati in matematica, come gli insiemi, le funzioni, le rette.

IL SISTEMA PERIODICO

BERGAMOSCIENZA

Studenti classe 4BLSA

Natta

Prof.ssa

Alessandra

FEROLDI

La recente normativa europea e nazionale ed espressioni come personalizzazione, centralità dello studente, profilo delle competenze, competenze chiave europee ed inclusione richiamano l’immagine di uno studente visto nella sua interezza ed originalità, sotto l’aspetto dell’apprendimento ma anche sotto quelli altrettanto importanti della relazionalità/socialità, dei desideri e delle intenzionalità.

Obiettivi specifici:

-utilizzare il romanzo Il sistema periodico di Primo levi per creare un evento che preveda brevi video nei quali vengano presentati alcuni elementi della Tavola periodica alternati alla drammatizzazione di quattro racconti tratti dal testo: Fosforo, Cerio, Vanadio e Carbonio.

-presentare l’Offerta Formativa dell’Istituto

-favorire l’avvicinamento alla chimica attraverso gli strumenti multimediali e linguaggi espressivi differenti.

Durata: inizio anno scolastico 2017/18 ed evento finale nella prima metà di ottobre (BergamoScienza). 45 ore tot.

Risorse umane: studenti e prof. Manenti.

Verranno valutati sia il prodotto multimediale sia il processo, attraverso l’assegnazione di ruoli precisi agli studenti nei diversi gruppi, sia l’evento finale, sia il contributo dei singoli all’interno dei gruppi.

-Creare un percorso di avvicinamento alla chimica attraverso i linguaggi multimediale e teatrale per promuovere e favorire la conoscenza del percorso formativo dell’Istituto;

-promuovere la didattica laboratoriale e digitale consentendo sia lo sviluppo di competenze; specifiche nell’utilizzo delle nuove tecnologie sia la partecipazione attiva degli studenti al proprio processo di apprendimento;

-favorire il senso di appartenenza degli studenti all’Istituto.

Progetto interdisciplinare di Scienze Integrate:

Il METODO SCIENTIFICO (misure, misurazioni, grafici e calcoli)

Tutte le classi prime LSA e CMB

Natta

Prof.ssa

Francesca

MASCIAGA

Progettazione interdisciplinare di scienze integrate sui prerequisiti di base (misure, misurazioni, calcoli e grafici) per un corretto approccio al metodo scientifico.

Da settembre 2017 a gennaio 2018

Fasi operative:

-individuazione dei nuclei tematici da sviluppare all’interno delle singole discipline e coordinamento degli interventi dei docenti coinvolti;

-formazione dei docenti sull’utilizzo di Moodle per accedere al deposito delle domande;

-definizione degli item della prova finale;

-somministrazione della prova formativa;

-predisposizione dei materiali didattici in formato digitale utili al recupero durante la pausa didattica;

-somministrazione della prova finale;

-analisi statistica dei risultati.

La valutazione avverrà tramite prova parallela on-line nel mese di gennaio per accertare la ricaduta sugli apprendimenti degli studenti.

Favorire l’acquisizione dei prerequisiti comuni a tutte le discipline scientifiche attraverso un percorso condiviso che eviti inutili ripetizioni e sovrapposizioni per recuperare spazi da dedicare all’applicazione dei concetti favorendo lo sviluppo delle competenze.

BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI

Classe 5^BBA

Natta

Prof.ssa Mirella

SODARO

Disciplina coinvolta: biotecnologie ambientali

Approfondire la depurazione delle acque.

Durata: 15 ore all’inizio del pentamestre.

lezioni frontali di approfondimento sulle tecniche/impianti di depurazione delle acque in orario extracurricolare

Risorse umane: prof. G. Pelizzari

Aspetti da valutare: acquisizione di nozioni aggiuntive

PROTEZIONE DELL’AMBIENTE

dallo scarto alla cura

Classi

3^-4^-5^ BBA

Natta

Prof.ssa Mirella SODARO

Fasi operative: Progettazione, produzione e distribuzione. 2-3 ore/set per ciascuna clase coinvolta

CLASSE TERZA: produzione compost da scarti vegetali e studio della Biologia e microbiologia dello stesso compost;

CLASSE QUARTA: coltivazione erbe officinali ed estrazione principi attivi;

CLASSE QUINTA: marketing.

Il progetto viene sviluppato anche in collaborazione di esperti delle aziende Fertil e Montello.

Aspetti da valutare:

-attenzione nell’utilizzo dei rifiuti

-impatto ambientale positivo.

-Approfondire i concetti di “recupero, riciclaggio e smaltimento” introdotti dal Decreto Legislativo n.205/2010

-Motivare gli alunni coinvolti in questo progetto all’interesse per il compostaggio e l’utilizzo successivo del compost prodotto per coltivare specifiche erbe officinali da cui successivamente ricavare i principi attivi in tintura e in olio.

-Apprendere le modalità per la commercializzazione del prodotto finito.

SCACCONATTA

studenti

interessati

biennio-triennio

Natta

Proff.

Franco

FOGLIENI

e

Savino

D’ANGHEO

-Corso propedeutico e avanzato sugli scacchi.

-Organizzazione di tornei di selezione per la partecipazione ai giochi studenteschi provinciali/eventualmente fase regionale/fase nazionale

-Organizzazione di un torneo open per tutti gli studenti.

Calendario attività:

-da ottobre a febbraio esercitazioni;

-nel mese di marzo torneo selezione;

-nel mese di aprile partecipazione ai campionati provinciali/regionali;

-nel mese di maggio premiazioni.

Aspetti da valutare:

-numero dei partecipanti ed interesse suscitato dal gioco degli scacchi

-risultati ottenuti nei tornei studenteschi a livello provinciale/regionale

numero delle squadre iscritte sia maschili che femminili.

Sviluppare le capacità cognitive, di riflessione e creatività degli studenti attraverso il nobile gioco degli scacchi.

QUOTIDIANO IN CLASSE

Studenti (a rotazione) LSA e ITI

Natta

Prof. Roberto

BURINI

Gli studenti, sollecitati dalla lettura consapevole delle varie notizie e /o approfondimenti, nell’ambito delle normali attività didattiche, potranno produrre testi o materiali da pubblicare, eventualmente, sulla sezione dedicata del sito informatico “Il quotidiano in classe”.

Le attività potranno sfociare in un momento pubblico a livello nazionale.

Durata annuale

Fasi operative:

-ritiro e distribuzione quotidiani

-lettura libera, secondo le singole esigenze didattiche in classe

-stimolazione alla produzione di testi sui singoli argomenti

valutazione collettiva dei testi elaborati per una eventuale pubblicazione sul sito

Aspetti da valutare:

qualità dei testi prodotti con loro eventuale pubblicazione

-Sviluppare lo spirito critico da parte degli studenti attraverso una consapevole lettura non episodica di diversi quotidiani anche con l’assistenza e la guida dei docenti.

-Redazione e produzione di testi/materiali di approfondimento da parte degli studenti.

VIAGGIO STUDIO ISOLA D’ELBA

classi terze LSA

Natta

Prof.ssa

Antonella

GAMBA

Discipline coinvolte:

Scienze naturali, Informatica, Italiano, Storia e Geografia, Inglese, Disegno e Storia dell’arte, Scienze motorie

-Favorire l’integrazione tra diverse discipline mediante indagine ambientale.

-Fornire esempi di passaggio dallo studio teorico di strutture logico-formali all’analisi in campo, con la possibilità di far scaturire riflessioni sul rapporto esistente tra le discipline scolastiche e la conoscenza della realtà.

-Far vivere agli studenti l’esperienza di naturalisti in un ottica di problem solving, di ricerca, di studio finalizzato al miglioramento dell’ambiente, della conoscenza e dell’impresa.

-Tradurre dal sapere al saper fare mediante la catalogazione sia di materiali vegetali che di campioni di rocce.

-Offrire agli studenti opportunità di confronto, di approfondimento, di gratificazione.

-Contribuire alla formazione del gruppo classe nella consapevolezza che il lavoro di ognuno è parte di un mosaico funzionale complesso.

-Valorizzare il ruolo di ricercatore

naturalista.

Viaggio studio della durata di 5 giorni presso l’Isola d’Elba nel periodo settembre-ottobre.

Durata di tutto il progetto: da settembre a dicembre 2017

Tematiche:

-inquadramento generale del territorio e delle isole del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano.

-morfologia del territorio.

-studio di campioni di rocce, minerali, sabbia, acqua di mare.

-uso di mappe geografiche e geologiche.

-orientamento geografico.

-caratteristiche del territorio e di associazioni vegetali.

-la storia del territorio e dell’uomo.

-l’energia geotermica: come utilizzare la risorsa senza depauperarla e anzi portando valore e sviluppo economico, energetico, sociale e culturale al territorio e alle comunità locali.

Fasi operative:

-contatti per definizione programmi, attività e strutture alberghiere idonee per l’attività da svolgere.

-preparazione materiale informativo da distribuire ai genitori e in Consiglio di classe

-revisioni modelli procedura esercitazione, modello scheda preparazione esperienza, allestimento procedure e relative schede di preparazione

-preparazione quaderno di lavoro

-incontri organizzativi

Risorse umane: docenti di scienze e appartenenti ai CdC.

Aspetti da valutare:

la valutazione sarà data sia dai singoli docenti come ricaduta didattico-relazionale, sia dall’utenza (genitori ed allievi) attraverso l’impiego di questionari di gradimento.

SOLARLAB- AIRLAB

Studenti del triennio

ITI/LSA Natta

Prof. Tiziano

PEDRUZZI

Discipline coinvolte: fisica, fisica ambientale, tecnologie chimiche.

Gli studenti svilupperanno competenze ed abilità da spendere come “formatori” intergenerazionali ad

ampio spettro oltre che per altri Studenti e in ambito familiare, e apprenderanno i protocolli operativi dettati dalla normativa vigente.

Tra gli obiettivi:

-diffusione del lavoro e creazione di una rete ad hoc, obiettivo smart city.

-partecipazione al ENWHP e IAQ-WHO

Allestire e rendere operativo, con il supporto anche formativo e di know-how specifico, di Aziende e Istituzioni, un laboratorio per le rilevazioni e monitoraggio di parametri ambientali outdoor e indoor a partire dalla qualità dell’aria, interagente con il nostro polo scolastico e altre realtà a livello provinciale.

Durata prima fase triennale.

Fasi operative:

2017/18 – allestimento AirLab con totem sensori e rete raccolta dati, database e modelli elaborazione statistica al Natta e interfacciamento con realtà a livello europeo

-progettazione di misure procedurali operative e interventi ad hoc

2018/19 – ampliamento Airlab e rete raccolta dati interfacciata in un ambito di diffusione operativa e di rilevazione almeno provinciale.

-verifica efficacia e ampliamento progettazione di misure procedurali operative e interventi ad hoc

-produzione materiale da diffondere

2019/20 – ampliamento AirLab e rete ad hoc, funzionali alla partecipazione al ENWHP e al IAQ-WHO

-verifica efficacia e ampliamento della progettazione di misure procedurali operative e interventi ad hoc

-produzione di materiale da diffondere.

Impegno in attività extrascolastiche 2-4 ore/sett., modulabili secondo necessità, in gruppi di lavoro specifici.

Risorse umane: esperti ARPA Lombardia, W2W Solutions Italia, AirLite, Consulenze ambientali, Consulente Statistico Clinica Mangiagalli Milano

Aspetti da valutare:

ogni attività in ciascuna fase del progetto

NATTA Acquaponica LAB.

Tutti gli studenti interessati

Natta

Prof.sse

Monica

FANIZZI

E

Antonella

GAMBA

L’acquaponica è un’applicazione pratica che coniuga l’acquacoltura, ovvero l’allevamento ittico, e l’idroponica, ovvero la coltivazione di piante in acqua.

Tale attività permette di chiarire il concetto di circolo biologico e di sinergia tra organismi viventi.

Si evidenzia il connubio naturale tra piante, pesci e acqua.

Il NattaAcquaponica Lab viene proposto come estensione dei laboratori di microalghe e di biotecniche vegetali nelle discipline di Scienze naturali del Liceo ma vede anche grandi opportunità per gli studenti dell’ITI, nello specifico dell’indirizzo ambientale.

Fasi operative:

-progettazione e installazione impianto

-conduzione impianto.

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di colture in acquaponica all’interno della scuola, cioè si parte dall’allestimento di un impianto pilota per poi estendere l’applicazione in Istituto.

DALLA METEOROLOGIA ALLA CLIMATOLOGIA con il CENTRO EPSON METEO

Classi

5^A –B-D-E LSA

Natta

Prof.sse Gabriella GARLASCHELLI

e

Valentina

GHIDELLI

Obiettivi: attualizzazione e approfondimento dei contenuti curriculari;

orientamento professionale.

Fasi operative:

PRIMA FASE: In classe si terranno lezioni frontali, arricchite da materiale multimediale, sulla dinamica dell’atmosfera. A seguire si svolgeranno anche a casa attività di gruppo per la ricerca e studio dei contenuti.

SECONDA FASE: Metereologi esperti del CEM si recheranno nel nostro Istituto per incontrare le classi quinte liceo. Nella’arco di una mattinata si terranno due seminari: “METEOROLOGIA E DIFESA DEL TERRITORIO” e “INTERPRETARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO”.

TERZA FASE: Visita agli studi televisivi del CENTRO EPSON METEO a Milano.

Il raggiungimento degli obiettivi di progetto verrà valutato sia tramite verifica finale per contenuti e competenze acquisite, sia attraverso un sondaggio di gradimento e di valutazione della qualità degli interventi, anche nel senso di un’adeguata informazione sull’orientamento professionale.

L’atmosfera, gli eventi metereologici e il cambiamento climatico sono parti integranti del programma di Scienze della Terra delle classi quinte liceo.

Poiché negli ultimi anni la scienza delle previsioni del tempo è cresciuta in tecnologia e affidabilità, si propongono agli studenti:

uno studio di meteorologia e clima guidato dai ricercatori del CEM, che illustreranno i progetti sviluppati in partnership con il CNR e il Politecnico di Milano;

attività pratiche per l’interpretazione delle mappe di previsione.